fbpx

Blog

Benefici dell’idromassaggio: una coccola per il corpo

Immergersi tra le bolle e i getti caldi di un idromassaggio, distendersi delicatamente e sentire la pace dei sensi su ogni angolo del proprio corpo. Un’esperienza senza eguali, che può essere vissuta direttamente a casa. Sì, perché i benefici dell’idromassaggio sono tanti, e interessano non solo il corpo, il quale si rilassa e si riposa, ma anche e soprattutto la sfera psico-mentale. 

Un idromassaggio è in grado di apportare il giusto livello di relax e riposo, ridonando l’equilibrio psico-fisico e l’armonia interiore persi tra le faticose giornate della solita routine. Una piccola coccola che di certo non passerà inosservata. Chiaramente, per garantire un relax ottimale bisogna prestare attenzione anche a non compiere i comuni errori che potrebbero alterare lo stato della tua vasca idromassaggio.

Ma cosa c’è da sapere sull’idromassaggio? Quali sono davvero tutti i benefici dell’idromassaggio e come farlo al meglio? 

Prosegui con la lettura per avere una risposta a tutte queste domande. 

Alla scoperta dei benefici dell’idromassaggio 

L’acqua. Fonte di vita, origine di tutte le cose. Acqua protagonista di un buon massaggio fin dall’epoca degli Antichi Romani, anni in cui le terme erano celebri tra i cittadini per regalare piccoli momenti di relax e benessere. Un concetto questo che poi, durante il XIX secolo, portò allo sviluppo di tecniche di massaggio in acqua sempre più accurate, causa dei primi prototipi di vasche idromassaggio. Non proprio come le conosciamo noi oggi, ma con gli stessi principi di funzionamento. 

In sostanza, il segreto di un buon idromassaggio risiede nei principi dell’idroterapia, uniti a quelli della massoterapia, ovvero il massaggio terapeutico dei muscoli e dei tessuti connettivali. In questo senso,  

  • La pressione esercitata dall’acqua favorisce il drenaggio dei liquidi; 
  • La temperatura più calda, di solito tra i 37° e i 38°, riesce a sciogliere la muscolatura e stimolare la circolazione sanguigna. Quella più fredda, invece, tonifica e purifica la pelle. Nelle persone che soffrono di reumatismi ed artriti, ad esempio, l’idromassaggio è la soluzione ideale e consigliata per la tonificazione e la distensione della muscolatura. 

Idromassaggio e funzionamento: scendiamo nei dettagli 

Senza troppo giri di parole, possiamo dire che l’idromassaggio è, per definizione, un micromassaggio idrico pressurizzato. Esso, in particolare, si serve dei benefici e della temperatura dell’acqua stessa, sfruttando un insieme di bolle d’aria e getti d’acqua per ricreare un massaggio energizzante e stimolante per il nostro corpo.  

Per far questo, ogni idromassaggio aspira l’aria dall’esterno, attraverso un tubo, per poi immetterla nella vasca, attraverso diversi fori posizionati sui lati e sul fondo della vasca stessa. Ovviamente, la pressione dell’aria è regolabile in intensità e direzione, così da ottenere facilmente l’effetto desiderato su una precisa parte del proprio corpo. 

Così facendo, durante il massaggio i getti d’acqua e le bolle d’aria fanno aumentare la pressione arteriosa, favorendo ed aumentando l’afflusso di sangue verso la pelle ed i tessuti, così come espandendo i vasi sanguigni. Subito dopo, finito il trattamento massaggiante, la pressione arteriosa si riabbassa e l’organismo torna alla situazione iniziale. 

Come godersi un buon idromassaggio? 

Innanzitutto, prima di entrare in acqua, ti consigliamo di eseguire un delicato scrub alla pelle, così da eliminare quanto più cellule morte. Entrati nella vasca invece, la temperatura non deve mai superare i 37°/38°, mentre la pressione dev’essere moderata.  

Un altro nostro consiglio è quello di fare il massaggio arrivata sera, così da levare tutto lo stress della giornata. Immergiamoci tra il calore dell’acqua, servendoci eventualmente di oli essenziali specifiche per rendere l’effetto rilassante ancora più intenso. Attenzione però: non si mai deve produrre troppa schiuma. 

Usciti dalla vasca, infine, riposiamoci dieci minuti e poi idratiamo la pelle con una buona crema.

Benefici dell’idromassaggio: scrub alla pelle

Durata ideale, efficacia e controindicazioni 

Le sedute di idromassaggio possono essere variabili fino ad una durata massima di 20 minuti, per due o tre volte a settimana. Come già anticipato, la massima efficacia del trattamento viene riscontrata nei soggetti obesi o quelli che soffrono di reumatismi e artriti. Al contrario, l’idromassaggio è sconsigliato alle persone con pressione bassa e fragilità capillare, così come anziani, bambini, donne incinte e cardiopatici. 

Svantaggi e Benefici dell’idromassaggio 

A dire il vero, l’idromassaggio non presenta nessun tipo di svantaggio, ma solamente benefici importanti: 

  • Migliora nettamente la circolazione sanguigna, agevolando l’elasticità dei tessuti e tonificando la muscolatura; 
  • Massaggia, leviga e rende liscia la pelle
  • Riduce i livelli di stress, donando una sensazione di piacere e relax; 
  • Combatte alcune forme di inestetismi, soprattutto legati a cellulite e obesità; 
  • Favorisce il drenaggio dell’acqua e combatte la ritenzione idrica, grazie all’azione combinata tra pressione dell’aria e temperatura dell’acqua; 
  • Riduce la tensione psico-muscolare, rilassando nervi e muscoli per dare un senso di piacere; 
  • Stimola la produzione di endorfine, grazie alla pressione dell’aria sull’acqua, le quali sollecitano le fibre nervose donando relax e benessere. 
  • Se effettuato in modo frequente e costante, può portare ad una sensibile diminuzione del peso corporeo, snellendo l’intera silhouette. 
Vasca idromassaggio senza acqua

E tu, hai mai pensato di installare una vasca idromassaggio in casa tua? Raccontaci la tua esperienza nei commenti. 

Se hai dubbi o hai bisogno di qualche consiglio, contattaci! Scopri tutti i nostri modelli firmati Sardegna Wellness, dalle saune finlandesi, agli hammam fino all’idromassaggio, e richiedi il tuo preventivo gratuito

Condividi l'articolo

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Linkdin
Condividi su Pinterest

Lascia un commento

Vedi anche: